Grazie ai Fondi Paritetici Interprofessionali istituiti dalla legge n. 388/2000, le imprese possono accedere a dei finanziamenti per predisporre dei corsi di formazione professionale a costo zero.

L'adesione ai Fondi è totalmente volontaria e gratuita. I finanziamenti provengono dalle aziende stesse: tutti i mesi infatti le imprese versano, assieme ai contributi obbligatori, una quota all'INPS corrispondente allo 0,30% della retribuzione dei lavoratori come "indennità per la disoccupazione involontaria". Dal 2003 è possibile scegliere di destinare tale quota ad un Fondo Interprofessionale, senza alcun aggravio di costi per l'azienda. In pratica sono le aziende stesse ad istituire i Fondi che potranno poi utilizzare per finanziare attività formative.

Le imprese che aderiscono ad un Fondo, autorizzano l'INPS a trasferire lo 0,30% della contribuzione obbligatoria direttamente al Fondo, che lo utilizza per finanziare la loro formazione continua.

Se si sceglie di non aderire ad alcun Fondo, per l'azienda non cambia nulla perché continuerà in ogni caso a versare lo 0,30% della retribuzione dei lavoratori come contribuzione obbligatoria per la disoccupazione involontaria.

La scelta di adesione deve ricadere sul fondo che garantisce maggiore velocità nell'accesso alla formazione, semplicità delle procedure e soprattutto le modalità di finanziamento corsi più adatte alla realtà aziendale.

Le modalità di finanziamento sono 4:   
Conto Formazione Aziendale: l’impresa accantona le somme versate all’interno di un proprio conto formazione e ne usufruisce secondo le sue esigenze, nei tempi e nei modi che preferisce.
Conto Formazione Aziendale Aggregato: un gruppo di imprese decidono di cumulare i propri versamenti in un conto comune. La gestione delle risorse può essere affidata ad una delle imprese stesse oppure ad un ente di formazione specializzato il quale raccoglie e soddisfa i fabbisogni delle aziende aderenti, amministra con trasparenza il conto e rendiconta le attività svolte.
Avvisi tematici o generalisti: è la classica modalità a bando in cui l’azienda in prima persona o con la collaborazione di un ente formativo accreditato elabora un piano di formazione il quale sarà valutato da un’apposita commissione. Non c’è la sicurezza di avere il finanziamento ed i corsi potranno essere svolti solose il progetto supera la valutazione.
Voucher formativi: permette alle aziende aderenti di spesare la formazione per i propri dipendenti acquistando corsi interaziendali;

 

Elenco Fondi Interprofessionali

 


Fondimpresa »
Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil, destinato alla formazione dei lavoratori delle imprese industriali
Codice di adesione: FIMA
Fonditalia »
Fondo per finanziare la formazione continua nelle micro, piccole e medie imprese dei settori economici industriali e terziario
Codice di adesione: FEMI
Fondoprofessioni »
Per la formazione continua negli studi professionali e nelle aziende collegate
Codice di adesione: FPRO
Fondo Banche Assicurazioni »
Fondo per la formazione continua nei settori del credito e delle assicurazioni
Codice di adesione: FBCA
Fondo Formazione PMI Fapi »
Fondo per i lavoratori delle piccole e medie imprese industriali
Codice di adesione: FAPI
Fondo Artigianato »
Fondo dedicato ai lavoratori delle imprese artigiane
Codice di adesione: FART
Formazienda »
Fondo per la formazione continua nel comparto del commercio, del turismo, dei servizi, delle professioni e delle piccole e medie imprese
Codice di adesione: FORM
FON.AR.COM »
Fondo per i lavoratori del settore terziario, delle Piccole e Medie Imprese, dell'artigianato
Codice di adesione: FARC
Foncoop »
Fondo per i lavoratori delle imprese cooperative
Codice di adesione: FCOP
Fonder »
Fondo Enti Religiosi enti ecclesiastici, associazioni, fondazioni, cooperative, imprese con o senza scopo di lucro, aziende di ispirazione religiosa
Codice di adesione: FREL
Fondo For.te »
Fondo per i lavoratori del commercio, del turismo, dei servizi, del credito, delle assicurazioni e dei trasporti
Codice di adesione: FITE
Fonter »
Finanziamenti per lo sviluppo professionale dei lavoratori dipendenti di aziende nei settori Commercio, Turismo, Servizi, Socio-Sanitario.
Codice di adesione: FTUS
For.agri »
Fondo di settore per la formazione professionale continua in agricoltura
Codice di adesione: FAGR
Fonservizi »
Fondo per la formazione continua nei servizi pubblici industriali
Codice di adesione: FPSI
Fondo lavoro »
Fondo per la Formazione Continua delle Micro, Piccole, Medie e Grandi Imprese, sottoscritto da UNSIC (Unione Nazionale Sindacale Imprenditori e Coltivatori) e UGL (Unione Generale del Lavoro)
Codice di adesione: FLAV
Fondir »
Fondo destinato per i dirigenti delle imprese del settore terziario
Codice di adesione: FODI
Fondirigenti »
Fondo per la formazione professionale continua dei dirigenti industriali
Codice di adesione: FDIR
Fondo dirigenti PMI »
fondo per la formazione dei dirigenti delle PMI
Codice di adesione: FDPI