A cura di DocFinance

L’analisi del flusso di cassa è un tassello centrale del rinnovamento delle strategie finanziarie delle imprese. È un dato fondamentale, infatti, per fotografare lo stato di salute dell’azienda: la tesoreria fa capire se l’attuale gestione del business è coerente con gli obiettivi strategici e, soprattutto, se sta seguendo il percorso finanziario preventivato.

Una buona gestione del cash flow (l’espressione inglese è comunemente usata) assicura all’imprenditore e al direttore finanziario la piena prospettiva sulla liquidità dell’impresa, cioè sull’elemento essenziale per pagare gli stipendi, le tasse e conoscere le opportunità di investimento. L’impresa deve essere sicura di avere una visione chiara e precisa del flusso di cassa, soprattutto in chiave previsionale cioè monitorando l’andamento sul medio termine.

I benefici di una buona gestione del flusso di cassa sono ormai evidenti: abilita una gestione della tesoreria evoluta e permette, inoltre, alle imprese di migliorare il rapporto con i suoi clienti e i fornitori. Dal flusso di cassa e dal ciclo di tesoreria dipendono molte decisioni finanziarie, che possono avere ripercussioni pervasive sull’attività.

Il flusso di cassa è la bussola finanziaria dell’impresa

È “semplice matematica”: se le uscite sono superiori alle entrate, quindi il flusso di cassa è negativo, l’azienda rischia di trovarsi in cattive acque. Viceversa, un cash flow positivo è l’obiettivo della gestione finanziaria; se le entrate superano le uscite, l’impresa può accumulare un tesoretto, utile per superare imprevisti commerciali oppure per investire attivamente (per l’acquisto di un nuovo magazzino oppure per assumere altro personale). 
Perciò il flusso di cassa può essere considerato la bussola finanziaria delle imprese. Il cash flow indica se le strategie commerciali dell’impresa sono corrette, se la gestione della tesoreria va migliorata oppure se c’è bisogno di digitalizzare le operazioni contabili per potenziare il reparto amministrativo.

Perché fare una previsione accurata del flusso di cassa

Prevedere con precisione il flusso di cassa non è solo un’esigenza interna: è un obbligo normativo. La nuova disciplina della “crisi d’impresa” richiede specificamente alle aziende, pur con alcune eccezioni, di avere una prospettiva a medio termine dei flussi di cassa e della liquidità. Le imprese, in particolare, devono poter garantire che, nei sei mesi successivi, riusciranno ad adempiere ai loro oneri finanziari e normativi (le tasse, gli stipendi dei dipendenti e il pagamento delle fatture ai fornitori, per esempio). 
Controllare il flusso di cassa, quindi, è essenziale perché l’imprenditore o il direttore finanziario possono sapere se nel prossimo futuro l’azienda sarà in salute oppure se, in caso contrario, è necessario intraprendere alcune azioni pervasive per assecondare la necessità di cambiamento e cosa migliorare. Le migliori piattaforme oggi permettono di prevedere il cash flow e avere quindi una previsione a medio termine della tesoreria.

Dal flusso di cassa dipendono gli investimenti

È ormai chiaro: dall’andamento del flusso di cassa le aziende possono stabilire con chiarezza e sulla base di un’analisi a medio termine se hanno una base economica sufficiente per investire e se possono continuare a sostenere le uscite previste. 

Prevedere i flussi di cassa significa, per esempio, riuscire a preventivare il momento migliore del ciclo di tesoreria per pagare in anticipo i fornitori (magari con un piccolo sconto in fattura), per investire o per sfruttare sistemi di invoice financing per avere un’entrata veloce e per appianare una situazione potenzialmente critica. È evidente che per agire secondo questa modalità evoluta è fondamentale prevedere i flussi di cassa, altrimenti le imprese non riescono ad assumere decisioni data-driven. Le moderne piattaforme digitali dedicate alla tesoreria garantiscono un controllo esteso sulla situazione finanziaria delle singole aziende, ma anche dei gruppi e, soprattutto, coinvolgendo anche le sedi estere. 

La strada per la crescita passa dalla tesoreria. L’analisi del flusso di cassa è il primo passo verso una visione finanziaria integrata.

 

Ultima modifica il 23/07/2021

Torna indietro